La banalità dell’hashtag

La banalità dell’hashtag

La superficialità e la semplificazione delle battaglie etiche nei casi di Indro Montanelli e Silvia Romano

Quando un imperatore romano veniva condannato alla damnatio memoriae, il suo nome e il suo volto sparivano con sistematica maniacalità in ogni angolo dell’impero. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, il monumento rimaneva: il vero sfregio era infatti rappresentato da quelle scalpellate che dovevano ricordare a tutti chi non doveva essere ricordato. Di qui il paradosso: la «condanna...

Quando il virus passerà

Quando il virus passerà

Fake news, sciacallaggio, istruzione e sanità: le cose da non dimenticare quando il Covid-19 avrà fatto il suo corso

Nella settimana del primo focolaio italiano di Covid-19 (21 febbraio: 15 casi in Lombardia e 2 a Vo’ Euganeo, in Veneto) ho partecipato a un funerale: chiesa e sagrato erano gremiti per dare l’ultimo saluto a una persona molto amata dalle nostre parti. Sette giorni dopo, quando mi è toccato in sorte un secondo funerale, l’Italia era già cambiata: la cerimonia, riservata...

Fili spinati, mitra spianati

Fili spinati, mitra spianati

Dal caso Sea Watch al 'muro' sul confine orientale

Stritolata da cialtroni che discettano di coppette mestruali, propongono la buffonata dei mini-bot e inventano falsi banchetti di deputati PD al largo di Lampedusa, l’Italia è attualmente ipnotizzata dal caso ‘Sea Watch’, ong tedesca che (cito dal sito web) «svolge attività di ricerca e salvataggio nel Mediterraneo centrale con il supporto della società...

Notre-Dame | Il tifo per le fiamme

Notre-Dame | Il tifo per le fiamme

L'incendio della cattedrale e l'imbarazzo di media, social e di certa sinistra

Ho visitato Notre Dame due volte, l’ultima delle quali meno di un anno fa, durante un viaggio di lavoro. Tutto intorno si muoveva un dispiegamento di poliziotti e militari quasi soffocante, in una Parigi impaurita dal terrorismo islamico, quasi un rumore di fondo di tutta la vita della metropoli negli ultimi dieci anni. Nel nome della sicurezza sono stato controllato, perquisito, passato al...

Il braccio violento dello stato

Il braccio violento dello stato

La morte di Stefano Cucchi e altre ingiustizie italiane

Roma, giovedì 15 ottobre 2009: Stefano Cucchi, trentunenne, viene fermato dai carabinieri dopo essere stato pizzicato a cedere confezioni trasparenti in cambio di una banconota. In caserma gli trovano addosso 21 grammi di hashish, tre confezioni di cocaina, una pasticca e un medicinale per la sua epilessia: tanto basta per trasformare Cucchi in «spacciatore di droga», nonostante...

I binari del Cambiamento

I binari del Cambiamento

Come la cancellazione di un treno Venezia-Trieste ci racconta l'Italia del governo Conte

È una caldissima domenica di fine luglio quella in cui saluto la mia ragazza dal binario 7 della stazione di Venezia: la vedo partire per l’Europa Centrale, diretta verso una delle più straordinarie esperienze di studio e di lavoro che due filologi come noi possano vivere, e penso che ora io debba spiegarvi di cosa si occupa precisamente un ‘filologo’. Ve la faccio...

Lo strano caso del Moby Prince

Lo strano caso del Moby Prince

I misteri del porto di Livorno e le vergogne di un'Italia senza risposte

La strage dei 140 10 aprile 1991, ore 22:03: 141 fra passeggeri e membri dell’equipaggio salpano da Livorno alla volta di Olbia a bordo della Moby Prince, fiore all’occhiello della compagnia Nav.Ar.Ma. È una bella serata primaverile e in tv si trasmette la partita di coppa Barcellona-Juventus; in questo clima disteso, alle 22:15, la Capitaneria di Porto assegna...

Il caso Macerata e la morte della politica

Il caso Macerata e la morte della politica

Luca Traini e le responsabilità politiche che spianano la strada al neofascismo

31 gennaio: a Pollenza, vicino Macerata, vengono rivenute due valigie abbandonate in un fosso. All’interno ci sono pezzi di cadavere: è quello che resta di Pamela Mastropietro, diciottenne romana, fuggita due giorni prima da una comunità di recupero (la ‘Pars’ a Corridonia) dov’era arrivata per problemi di tossicodipendenza. Da subito le indagini si orientano...

Complotti

Complotti

Poteri forti, vaccini, banche, 11 settembre: che cosa ci dice il complottismo della nostra società?

Chi ha ucciso J. F. Kennedy? Lee Harvey Oswald, un derelitto della società americana. Chi ha ammazzato Abraham Lincoln? John Wilkes Booth, feroce sostenitore della Confederazione sudista uscita sconfitta dalla guerra civile americana. Potremmo chiuderla qui, eppure sulla morte dei due presidenti è fiorita una sterminata letteratura complottistica, in tempi...

Non dimentichiamoci di Giulio

Non dimentichiamoci di Giulio

Il caso Regeni a due anni dalla sua scomparsa

Quando sentii la notizia della scomparsa in Egitto di un ricercatore friulano, tal Giulio Regeni, ero a Roma per motivi di studio, appena uscito dalla doccia del mio albergo di ultima categoria. Rimasi impietrito: non lo avevo mai conosciuto, ma sapevo vagamente chi fosse, considerata la vicinanza dei nostri due paesi d’origine e i numerosi amici comuni. Per giorni rimasi con il fiato sospeso,...