Perché bisogna sradicare gli ulivi

L'ennesimo comitato per il No blocca il Tap e l'Italia ancora una volta

Per allacciarsi alla rete elettrica, in Italia servono mediamente 124 giorni, secondo la World Bank. Un’infinità, se si considera che in Germania ne bastano 28, in Svizzera 39. Persino la Turchia fa meglio di noi: appena 63 giorni. Per questa ragione, non c’è da stupirsi se il progetto del Trans-Adriatic Pipeline, meglio conosciuto con l’acronimo di TAP, ha sperimentato...

Cinque sfumature di Unione Europea

5 scenari per cambiare il futuro dell'Unione Europea prima che sia troppo tardi

L’Unione Europea sta attraversando un periodo di trasformazioni cruciali. A poche settimane dall’anniversario dei Trattati di Roma che istituirono la CEE, ci si prepara a festeggiare con il fiato sospeso. Si guarda con incertezza alle elezioni in Olanda, in Francia, in Germania, e forse anche in Italia. Ma in un momento in cui il perverso sentimento nazionalista minaccia un progetto di...

Sì, l'occasione è adesso

Perché il referendum costituzionale è l’ultima occasione che il Paese ha di cambiare

Un Paese arrugginito, un Paese impantanato. Nel suo discorso per chiedere la fiducia al Senato, prima del suo insediamento nel Febbraio 2014, Matteo Renzi parlava con le mani in tasca. Parlava ad un Senato che era già intenzionato a riformare. Ad un Paese «incatenato da una burocrazia asfissiante, da norme, regole e codicilli» contrapponeva l’idea di una visione «audace...

Arrivederci Europa Ciao

Certezze, rischi e occasioni per Regno Unito e Unione Europea dopo la Brexit

All’inizio, Gibilterra aveva fatto ben sperare. Quel territorio britannico di oltremare, attaccato alla penisola iberica e forse anche un po’ spagnolo, è stato il primo collegio da cui sono pervenuti i risultati del referendum sull’uscita dall’Unione Europea. Quasi il 96 percento dei votanti, intimoriti dalle rivendicazioni spagnole, si sono espressi per il remain, e...

Brexit: dichiarazioni e sondaggi a due giorni dal referendum

Obama e Merkel, Tusk e Juncker contro l'uscita del Regno Unito dalla UE

«Rule, Britannia! Rule the waves: / Britons never will be slaves». I più patriottici si emozionano ancora sentendo il motivetto settecentesco diventato poi una sorta di inno della Royal Navy. Rimpiangono i tempi andati quando si accorgono che qualcuno si prende gioco dello slogan di Trump (che supporta la Brexit, ovviamente) e rievoca la grandeur dell’impero. Ma è...

Brexit: meglio l'Europa oggi che la recessione domani

I vantaggi (pochi) e i rischi (moltissimi) di un Regno unito fuori dall'Unione

C’è un interrogativo che aleggia tra gli inglesi. Ma anche nei corridoi di Bruxelles. Cosa accadrebbe se il Regno Unito lasciasse l’Unione Europea? Nessuno può saperlo, per adesso. Sarebbe il primo caso di uno Stato che sceglie di lasciare l’UE. Fino a poco tempo fa si pensava che l’ingresso nell’UE fosse come un biglietto di sola andata, con destinazione...

Brexit: Should I Stay or Should I Go?

Percentuali, dati e statistiche dal governo Cameron all'UKIP di Nigel Farage

Da una parte c’è Britain Stronger in Europe, dove non manca un minimo di spirito nazionalista anche nel nome, sebbene faccia campagna per rimanere all’interno della UE. Dall’altra, il più perentorio Vote Leave, che si spende per abbandonare l’Unione Europea e riconquistare la piena sovranità. Sono questi i due schieramenti designati ufficialmente dalla...

Brexit: David Cameron, dentro o fuori?

I diktat del primo ministro inglese all'Unione Europea e il dietrofront europeista

Il 23 Gennaio 2013 il primo ministro David Cameron, ospite di Bloomberg, pronuncia un discorso. È mattina, ed evidentemente è ancora preso dal sonno della ragione. Vuole parlare del futuro dell’Europa, esordisce. In pochi passaggi enuncia tutta la propria avversione per un progetto di «prosperità, stabilità, un baluardo di libertà e democrazia»...

Brexit: Europa e Regno Unito, storia di un amore travagliato

Che cosa ha portato al referendum che deciderà le sorti di UK e Europa?

Tra dieci giorni i cittadini britannici saranno chiamati ad esprimersi sulla Brexit: rimanere nell’Unione Europea o abbandonarla. Il voto è un momento fondamentale per l’UE, e probabilmente anche un precedente per il futuro. Per questa ragione, abbiamo pensato ad una maratona di articoli con cui da oggi al 23 giugno, giorno del referendum, cercheremo di illustrare il significato...

Don’t Touch My Schengen

La fragilità di Schengen e i nazionalismi minano le sorti dell’Europa

Il Trattato di Schengen è uno dei risultati più importanti conseguiti dall’Unione Europea. La libera circolazione delle persone assume un significato del tutto particolare in una realtà che ha sperimentato la distruzione causata da due guerre devastanti e la vergogna di un muro tirato su in fretta e furia nottetempo, crollato finalmente sotto i colpi del desiderio di libertà....