Verso una letteratura dei segni

Verso una letteratura dei segni

Scrivere e tradurre nella Cultura Sorda: le possibilità letterarie della lingua dei segni

A otto anni mi sono trasferito da una scuola per sordi alla scuola elementare del mio quartiere. È stato uno shock. La scuola per sordi, dove ero circondato da compagni sordi e dalla lingua dei segni, era l’unico ambiente di apprendimento che avessi mai conosciuto. All’improvviso mi sono ritrovato catapultato in un luogo in cui ero l’unico studente sordo. Nella mia nuova scuola...

Alice Munro, il tempo e la memoria

Alice Munro, il tempo e la memoria

Dentro il racconto | Sulle complesse costruzioni temporali e sull'indefinibile stile dell'autrice canadese

Alice Munro viene annoverata così spesso fra i migliori scrittori di racconti ancora in vita che, così facendo, si rischia di appiattire la sua opera, oscurandone l’originalità e la stranezza. Nonostante i suoi racconti siano ambientati per lo più nel suo paesino natale, nel sud-ovest dell’Ontario, il loro contenuto non si può di certo definire prosaico...

Le chimere suburbane di John Cheever

Le chimere suburbane di John Cheever

Dentro il racconto | Sulla dualità fra perbenismo wasp e inedita stranezza nei racconti del grande autore statunitense

Quando il suo editore gli propose di pubblicare una raccolta di racconti, Cheever si stupì. «Perché?» chiese. «Quei racconti sono già stati pubblicati». L’edizione che ne risultò, The Stories of John Cheever (1978), divenne una delle raccolte di racconti più vendute di tutti i tempi e valse all’autore un National Book Award e un...

Grazie a Dio è lunedì

Grazie a Dio è lunedì

Il mondo del lavoro tossico nelle serie tv da WeCrashed e The Dropout, Succession e Severance

Il terzo episodio di WeCrashed, una serie in otto parti, prodotta da Apple TV+, che racconta la precipitosa parabola di ascesa e declino dei fondatori di WeWork Adam e Rebekah Neuman, presenta allo spettatore un piccolo assaggio di ciò che significa essere un impiegato di una startup. Siamo nel 2012, una donna è al suo primo giorno in azienda, le viene dato un badge, un computer Apple,...

La letteratura non può ignorare la guerra

La letteratura non può ignorare la guerra

Ali Smith sulla narrativa in tempi di crisi e sul rapporto tra Katherine Mansfield e Virginia Woolf

«Dopo un grande dolore, viene un sentimento formale». La settimana scorsa ho assistito a una lettura di Claudia Durastanti dal suo proteiforme memoir-romanzo-saggio La straniera. L’autrice ha sottolineato il concetto di mutamento di forma nella citazione di Emily Dickinson, epigrafe del suo libro, e ascoltandola mi sono interrogata su questo momento storico ricco di grandi cambiamenti,...

Abbiamo l’obbligo di sognare a occhi aperti

Abbiamo l’obbligo di sognare a occhi aperti

Lo scrittore Neil Gaiman parla del modo in cui la lettura ci permette di immaginare il mondo di domani

È importante che le persone chiariscano da che parte stanno e perché, e la ragione per cui potrebbero non essere obiettive. Una sorta di dichiarazione di intenti. Per questo vi parlerò della lettura. Vi dirò che le biblioteche sono importanti. Andrò ad affermare che la lettura di narrativa, cioè la lettura per piacere, è una delle azioni più...