Le origini arabe di Robinson Crusoe

Le origini arabe di Robinson Crusoe

Il padre del romanzo inglese Daniel Defoe e le influenze arabe del suo capolavoro

Molte generazioni si sono ritrovate nei desideri e nei bisogni, nelle situazioni che grandi autori della tradizione letteraria dell’Occidente moderno hanno vincolato a certi personaggi intessendone le storie, anch’esse esemplari. In questo panorama spicca certo Robinson Crusoe. Oltre che dal rapido succedersi delle edizioni successive alla prima, uscita nell’aprile del 1719,...

#Brexit e altre distopie

#Brexit e altre distopie

La Gran Bretagna distopica del cinema e delle lettere nel giorno del referendum

Parigi distrutta, Mosca e Washington in fiamme, Tokyo sotto epidemia, e Bruxelles, Hong Kong, Berlino, Jakarta, New York, Roma, Shangai, Caracas, Città del Messico, Ginevra, Seul, Boston in pezzi. «Il mondo è collassato», recita lo spot televisivo che scorre sull’autobus in apertura de I figli degli uomini, «only Britain soldiers on». Soltanto la Gran Bretagna...

Dal profondo del cuore

Dal profondo del cuore

Storia di William Harvey e della scoperta della circolazione sanguigna

Nel 1627 William Harvey, già medico del St. Bartholomew’s Hospital e physician-extraordinary to the king, fu nominato per la terza volta censore del College of Royal Physician of London. Egli aveva il compito di verificare che i candidati all’ammissione fossero degli ortodossi seguaci dell’antico Galeno, eppure l'anno dopo pubblicò un libro che, annunciando la scoperta...

L'anno del califfo

L'anno del califfo

Riflessioni tendenzialmente realiste sullo Stato Islamico e sull’anno 1435 dell’Egira

C’è una storia che dal 29 giugno 2014 a questa parte abbiamo sentito raccontare almeno un milione di volte. È la storia di un successo: è la storia dello Stato Islamico. È inutile che ripercorra le tappe dell’ascesa di Abu Bakr al-Baghdadi, che non si chiama così e non è nemmeno di Baghdad. Non è importante che io ricordi che il suo successo...

Apologia delle anticaglie

Apologia delle anticaglie

Il valore perduto del liceo classico e degli antichi sotto l’impero dell’immediato

Spesso si sente dire che il liceo classico è morto e che quel che vi si impara – il latino e il greco – non ha più ragion d’essere al giorno d’oggi. Letterati e umanisti a che posto possono aspirare in un mondo globalizzato e multiculturale, che vuole casomai biochimici e ingegneri? Non solo la società non è più adatta ad accogliere la prole...

La grande illusione

La grande illusione

Riflessioni sulla Grande Guerra a cent'anni dall'attentato a Francesco Ferdinando

«Ho paura che né io né voi possiamo arrestare la marcia del tempo». «Boëldieu, io non so chi vincerà questa guerra. La sua fine, qualunque essa sia, sarà la fine dei Boëldieu e dei Rauffenstein». «Forse non ci sarà più bisogno di noi». «E voi non trovate che sia un peccato?» «Forse». Al...

Lotta senza quartiere

Lotta senza quartiere

L’illusione degli europeisti e le conquiste degli estremismi

Il risultato delle elezioni europee deve aprire gli occhi a tutti noi. Noi che crediamo nel processo d’integrazione europea come una cosa buona e giusta; noi che guardiamo all’Europa unita come occasione di prosperità, forza e libertà per tutti; noi che crediamo nell’intrinseca ricchezza che danno le frontiere quando cadono e l’umanità quando è libera...

Il tiranno

Il tiranno

Trasformazione e eversione politica negli Uccelli di Aristofane

Nel 431 a.C. tra Atene e Sparta scoppia la guerra cui Tucidide ha consacrato le sue Storie immortali: ne moriranno la democrazia attica e più tardi la stessa libertà delle póleis. Alla pace di Nicia del 421 seguono anni incerti: instabile per l’avvicendarsi al potere di un “partito della pace” e di un “partito della guerra”, nell’inverno...

Razza d'acciaio ebbra di spazio

Razza d'acciaio ebbra di spazio

Il Raid Pechino-Parigi: la ribalta dell'automobile

«Quello che dobbiamo dimostrare oggi è che dal momento che l’uomo ha l’automobile, egli può fare qualunque cosa ed andare dovunque. C’è qualcuno che accetti, nell’estate prossima, di andare da Parigi a Pechino in automobile?». A queste righe taglienti, un’affilata risposta è dovere. Gli occhi brillanti di un luccichio di coltelli,...

Inglesi e indiani: James Achilles Kirkpatrick

Inglesi e indiani: James Achilles Kirkpatrick

Othersiders - Esperienze passate nell'incontro/scontro tra culture

Chi capiti nella città di Hyderabad, capitale dello stato indiano dell’Andhra Pradesh, potrà scorgervi un gioiello, oggi opaco per lo stato di parziale abbandono in cui versa, dell’architettura coloniale d’inizio Ottocento: la Koti Residency. Più della combattuta bellezza che all’edificio dà la lotta tra la magnifica facciata neoclassica e gli spazi...