Il fanciullo

Il fanciullo forzato, nella grandezza della sua incontrollabile innocenza, ad essere allevato, nutrito, cresciuto; nella sua insaziabile curiosità indirizza il fiuto. Aromi dolci e salati. Sapori mai provati. Rinchiuso in una gabbia piange disperato, il desiderio suo bloccato nella culla. Bara di conoscenza senza coperchio. Morte della brama di sapere, calato come assioma dall’alto dello spazio...